Vita sedentaria

Come mantenersi in forma senza fatica

di Alessandra

Se fate una vita sedentaria, avete poco tempo libero e quel poco che riuscite a ritagliarvi, preferite passarlo a bere aperitivi e leggere un buon libro accoccolati sul divano, piuttosto che sudare in palestra… vi adoro!!!!

Se però cominciate a percepire che qualcosa non va, se dopo aver aperto un barattolo di cetriolini sott’aceto vi dolgono le braccia per tre giorni, se dopo una rampa di scale necessitate di un Margarita e una bombola di ossigeno, ritengo sia il momento di pianificare una strategia.

Non essendo persone comuni e non volendovi uniformare alla massa snaturando la vostra preziosa natura, meditativa e godereccia, toccherà adottare qualche piccolo stratagemma.

L’esercizio più difficile sarà intensificare le poche attività quotidiane. Comincerei con il classico: salire le scale, anziché usare gli ascensori, per i più arditi mi spingerei addirittura a fare i gradini a due a due e provare a cambiare velocità e passare dalla “modalità” via crucis a quella “sono in ritardo per l’aperitivo”.

Sostituirei la macchina con una bicicletta (anche per brevi tragitti), oppure farei delle belle passeggiate con gli amici.

Potreste perfino lavare i pavimenti, le finestre di casa, o la macchina, mettendoci più energia, per più di venti minuti, facendovi venire l’affanno e alternare con piegamenti e stiramenti. Il giardinaggio è un’altra ottima soluzione, ma al posto della potatura, scaverei delle buche, belle grandi.

Anche se queste irrinunciabili corvées potrebbero sostituire un certo dispendio energetico e vi costringerebbero a muovere il vostro corpo, forse perdereste il divertimento e la soddisfazione che derivano da un’attività ricreativa.

Non c’è bisogno di diventare schiavi dell’attività fisica, basterebbero venti minuti per tre volte alla settimana di allenamento abbastanza sostenuto, con esercizi adatti, per sentirsi meglio e più appagati.

L’attività fisica libera endorfine che danno benessere, quindi è indispensabile come antidoto alla tristezza autunnale.

Ovviamente dopo l’intensa attività fisica vi sentirete legittimati ad assumere una corroborante merenda, e io preparerei una coppa con: yogurt, noci e miele di castagno Number One Tuscany.

 

Et voilà, l’atleta è servito.

 

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti anche

IMG_0918

Arriva l’inverno, è l’ora della polenta

Arriva l’inverno, il grigio ovatta il cielo e l’umidità s’insinua nelle pieghe del bavero facendoti rabbrividire. Il primo freddo è quello che arriva subdolo e colpisce senza preavviso, che ti fa contrarre i muscoli e accelerare il passo, che rende indispensabili bevande calde corroboranti e soprattutto ti fa sognare...

Leggi
42556416_10213215850813406_1993644821469724672_n

Pancakes veloci e marmellata Number One Tuscany

Mi sono svegliata e con grande delusione mi sono accorta che non avevo niente di pronto per fare colazione, niente biscotti, niente brioches, niente yogurt. Questo mi ha gettato nello sconforto per i primi due minuti. Poteva sembrare un inizio drammatico. Poi, ho aperto il frigo e ho visto...

Leggi
IMG_1100

Moon milk- la bevanda naturale che sconfigge l’insonnia

Soffrite di insonnia? La notte è lunga quando non si dorme, quindi vi consiglio un rimedio naturale che sta spopolando: il Moon Milk (latte di luna). La ricetta di questa bevanda arriva dall’India ed è utilizzata nell’antica medicina Ayurveda per conciliare il sonno e farvi riposare meglio.   Ingredienti:...

Leggi

Chi scrive

155px

Alessandra

Food Blogger

Accedi alla scheda

La parola del momento

#aperitivo
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com